Fai decollare la tua attività sfruttando la potenza del web

di 

Emma

, 03-03-2016

promuovi la tua presenza on line


Essere in rete con la tua attività non solo non è sufficiente a garantirti un ritorno in termini d'investimento, ma può in qualche caso rivelarsi addirittura dannoso. 

“Che diavolo stai dicendo?”, penserai. 
“Proprio tu mi vieni a dire che essere su web è dannoso?”
Sì, se fatto senza criterio e, soprattutto, senza le competenze necessarie. 

Decidere di allargare il proprio business all'immenso universo del web significa operare un cambiamento prima di tutto mentale: occorre, infatti, superare i propri pregiudizi, spesso infondati, e mettersi in ascolto di chi il web lo vive quotidianamente a livello professionale. 
A questo proposito, è bene seguire alcune regole di base che potranno rivelarsi di grande aiuto nell'affrontare questa importante -e sempre più spesso imprescindibile- scelta. Mi rifarò a una significativa 
infografica che ho trovato su un sito di riferimento per chi si occupa delle tematiche legate al mondo del web design. 

Image title


 Approfondiamo, per iniziare, le
buone pratiche utili a promuovere la tua attività:

  • INVESTIRE nella creazione di un sito per la tua attività

  • SEMPLIFICARE

    1. non eccedere con le CTA, né con troppi contenuti per evitare che un utente si senta sopraffatto e fugga; una CTA, sigla che sta per call to action, è un pulsante che invita gli utenti a compiere un certo  tipo di azione, come la compilazione di un modulo, l'scrizione alla newletter, il download di un file, etc.

    2. fai in modo che i tuoi potenziali clienti riescano facilmente a contattarti dal tuo sito

    3. rendi semplice e intuitiva la navigazione sul tuo sito: è centrale per il tuo business che il sito rispetti gli standard di usabilità al fine di garantire la migliore esperienza d'uso (conosciuta anche con la sigla UX) possibile

    4. assicurati che il tuo sito sia responsivo

  • CURARE l'aspettoestetico e la leggibilità, scegliendo con attenzione i font e le immagini, distribuendo testo corredato di parole chiave nelle pagine del sito 

  • INDIVIDUARE le parole chiave strategiche dal punto di vista della SEO e dei testi

  • AGGIUNGERE

    1. tasti dei tuoi profili social e i link al tuo blog aziendale per incrementare la tua brand awareness e generare contenuti sempre nuovi sul tuo sito

    2. testimonial e recensioni dei tuoi clienti già acquisiti: le persone amano vedere cosa hanno detto i tuoi vecchi clienti del servizio o del prodotto che promuovi


Image title

Tra le 
pratiche da evitare, invece, troveremo che sia meglio:

  • non pubblicare contenuto irrilevante e non esagerare nell'utilizzo di link, video, advertising che possono distrarre e allontanare il tuo visitarore

  • non soffocare o complicare eccessivamente il tuo form di contatto, fondamentale per il tuo sito

  • non rendere difficile al visitatore la scoperta di ciò che sta cercando perché questo può aumentare la frequenza di rimbalzo, che rappresenta la percentuale di abbandono del sito dopo pochi secondi di navigazione

  • non usare font di difficile lettura e non esagerare con l'uso dei colori

  • non eccedere con le parti di testo e con le immagini da inserire in ogni pagina, perché il visitatore potrebbe sentirsi sopraffatto da troppe informazioni, con la conseguenza di abbandonare il sito

  • non trascurare il potere di una SEO forte e solida: segui invece i fattori chiave della SEO on-page e mettiti nei panni del visitatore mentre cerchi di determinare le principali parole chiave

  • non dimenticare di fare delle prove per controllare la visibilità del tuo sito da dispositivi mobili, come smartphone e tablet, e dai diversi browser -tra i più usati, Chrome, Firefox e Internet Explorer, ora sostituito da Microsoft Edge

  • non perdere l'occasione di creare nuovi contenuti e di fare uso dei social media e del blog, che aiutano il tuo sito a farsi trovare dai motori di ricerca

  • non escludere dal tuo sito testimonianze di tuoi clienti del passato, perché le persone credono alle recensioni on line




[Photo credit: Freepik]