Vuoi una landing page efficace? Segui i nostri consigli

di 

Emma

, 15-09-2015

landing efficace


Oggi vorrei prendere in esame insieme a voi un interessante post che ho trovato sul blog di Red Website Design, “la principale compagnia di web design low cost del Regno Unito”.
Questo articolo offre qualche suggerimento riguardo ad una pratica assai efficace, anche se forse ancora poco sfruttata in determinati ambiti, probabilmente perché sconosciuta ai non addetti ai lavori. Proprio a fronte di questa sensazione, ho deciso di fornire una spiegazione all’utilizzo e all’ottimizzazione delle landing page per promuovere specifiche campagne e raggiungere i propri potenziali clienti. 

Innanzittutto, cerchiamo di capire brevemente cos’è una landing page: una pagina web autonoma caratterizzata da un unico obiettivo, informare riguardo ad uno specifico argomento o promuovere un’offerta, creare una lead generation o spingere il visitatore a compiere una determinata azione.

Lo scopo di una landing page consiste nel raggiungere differenti tipi di target e promuovere offerte mirate per ottenere un buon tasso di conversione: secondo Hubspot, le aziende con 30 o più landing page generano un volume di lead —liste di potenziali clienti— 7 volte maggiore rispetto a quelle che ne hanno meno di 10.
Detto questo, passiamo ad elencare i passi necessari alla creazione di una landing page efficace:


1) CREA UN MODELLO PER LA TUA LANDING PAGE

  • Definisci un unico obiettivo per la landing page;

  • plasma la tua landing page sui bisogni dei tuoi potenziali clienti, offrendo loro una soluzione;

  • porta traffico sulla tua landing page mirata e ottimizzata.


2) OTTIMIZZA I TUOI ELEMENTI

  • Cosa si intende per ottimizzazione? In concreto, ottimizzare significa ottenere il maggior numero di conversioni con la minore spesa possibile;

  • inserisci la tua USP (Unique Selling Proposition) nel titolo: il tuo scopo è attirare i tuoi potenziali clienti con un messaggio di alto impatto, che sia immediato e accattivante e, soprattutto, che ti distingua dalla concorrenza; individua la tua caratteristica distintiva e sfruttala nel titolo;

  • utilizza un copy che metta in risalto i vantaggi per i tuoi potenziali clienti, che sottolinei i benefici e le soluzioni derivanti dalla scelta del tuo prodotto o servizio, piuttosto che le sue caratteristiche;

  • il bottone per la CTA (call to action) dev’essere visibile e con un invito allettante: visual e copy devono formare una sinergia che porti il visitatore a compiere l’azione richiesta e a cliccare sul pulsante;

  • usa un’immagine o un video che colpiscano il visitatore a livello emotivo, aiutandolo a visualizzare la tua offerta e gli effetti positivi derivanti dall’avere il tuo prodotto o dall’ususfruire del tuo servizio; 

  • crea un form snello in cui il visitatore possa lasciare soltanto i dati di base (nome ed email): non spaventare il tuo potenziale cliente chiedendogli una marea di dati personali; potrai acquisire altri dati utili distribuendo diversi form in appositi spazi dedicati;

  • chiama in causa un testimonial che dia voce alla soddisfazione seguita all’acquisto del prodotto o servizio che promuovi: le testimonianze e le storie reali costituiscono un buon incentivo all’azione; puoi anche utilizzare i loghi di tuoi clienti importanti per aumentare la tua credibilità e affidabilità;

  • aumenta la fiducia includendo eventualmente un link alle norme sulla privacy, il tuo numero di telefono e testimonianze di terze parti; 

  • più link ci sono nella tua landing page, maggiore è la possibilità che il visitatore abbandoni la pagina prima di compiere l’azione richiesta, sia essa scaricare un ebook gratuito, o lasciare la propria email, o procedere all’acquisto del prodotto/servizio promosso: la cosa migliore da fare sarebbe eliminare tutti i link (a parte quello che rimanda alle norme sulla privacy, se necessario) a favore del tasto della tua CTA, che potrà trovarsi sia all’inizio che alla fine della pagina, perché il fattore di conversione fondamentale per ottenere clienti è un copy allettante;


3) TESTA TUTTO

Le landing page devono essere costantemente aggiornate secondo i continui cambiamenti delle esigenze di mercato: essere in rete non basta, anzi, può diventare deleterio se non seguiamo le nostre landing page con costanza e attenzione, modificandole e aggiornandole. Questo atteggiamento dimostra infatti professionalità e facilita l’acquisizione di fiducia da parte del visitatore; inoltre, ti può essere molto utile per comprendere le ultime tendenze, verificare cosa funziona e cosa invece è meglio scartare, arrivando in qualche caso a fare previsioni di mercato. A tale scopo, è consigliabile effettuare degli A/B test per rendersi conto di quale versione della landing page è più funzionale allo scopo. 


[Photo Credit: Freepik]