Email marketing: che cos'è e come può aiutarti a promuovere la tua azienda

di 

Emma

, 24-03-2016

Email marketing


CHE COS’È L’EMAIL MARKETING

«L’email marketing è... l’utilizzo di email nella comunicazione marketing.» Ma quale tipo di email coinvolge questa pratica? Secondo la definizione di Mark Brownlow, «nel suo senso più ampio, il termine copre ogni email si mandi a un cliente, a un potenziale cliente o a una sede pubblica.»

In generale, tuttavia, l’email marketing fa riferimento a: 

- spedire email dirette a scopo promozionale nel tentativo di acquisire nuovi clienti e convincere quelli esistenti a comprare ancora da noi

- spedire email studiate per incoraggiare la lealtà del nostro cliente e migliorare la nostra relazione con lui

- inserire i nostri messaggi promozionali all’interno di email spedite da terzi

VANTAGGI DELL’EMAIL MARKETING

Cosa ci spinge a fare email marketing? Quali sono i suoi punti di forza?

  • convenienza: pensiamo alla pubblicità cartacea; è ovvio che l’email è uno strumento molto più economico rispetto alla carta

  • ROI alto: una buona strategia di email marketing, ci consentirà di avere un ottimo ritorno d’investimento

  • immediatezza: con l’email, eliminiamo il fattore tempo, a favore di un contatto istantaneo

  • ricerca attiva degli utenti: tramite l’uso delle email, possiamo andare direttamente dal nostro cliente, o potenziale tale, senza aspettare che venga lui a visitare il nostro sito

  • tracciabilità dei comportamenti: i programmi dedicati all’email marketing e alle newsletter, come ad esempio Mailchimp, ci consentono di tracciare le reazioni degli utenti alla nostra campagna, quali tassi di apertura, conversioni, cancellazioni, e molto altro

  • personalizzazione del messaggio: possiamo rendere il nostro messaggio personale, adattandolo al target scelto, in modo da colpirlo favorevolmente

  • conversazione: tramite l’email, possiamo instaurare una sorta di dialogo, creando fiducia nel nostro interlocutore

  • test funzionali: legato alla tracciabilità dei comportamenti, la possibilità di effettuare dei test ci permetterà di capire quale messaggio ha maggiore efficacia nel coinvolgimento del nostro pubblico.

TIPOLOGIE DI EMAIL MARKETING


Per contattare il bacino d’utenza che abbiamo scelto, abbiamo diverse opportunità offerte dall’email marketing:  

  • NEWSLETTER per informare, intrattenere i nostri contatti

  • DEM per guadagnare attenzione da persone o attività che non ci hanno ancora dato il loro contatto

  • MESSAGGI TRANSAZIONALI, spesso automatici, per avvisare dell’avvenuta iscrizione a una newsletter o la registrazione a un portale, reminder, bonifici, messaggi di auguri o di chiusura per ferie.

COME FARE EMAIL MARKETING

Ecco alcune pratiche che è consigliabile seguire per non far andare nel cestino la nostra email:


  • PROFILAZIONE dell’utenza: analizziamo, impariamo a conoscere il nostro target, per mandargli un messaggio tagliato sulle sue esigenze. Esplicitiamo un bisogno del nostro cliente e forniamogli una risposta

  • SINCERITÀ: centrale, soprattutto quando costruiamo una campagna di acquisizione di clienti e contattiamo sconosciuti. È indispensabile dichiarare fin dall’oggetto lo scopo dell’email

  • SOBRIETÀ: non esageriamo con allegati e grafiche, che rischiano di appesantire il messaggio, rendendolo lento, o addirittura, impossibile da aprire. Evidenziamo la nostra CTA in modo che sia facilmente cliccabile

  • SEMPLICITÀ: il modulo di contatto dovrà richiedere il minor numero possibile di dati -a chi piace lasciare una marea di dati personali a disposizione di un estraneo?- ed esaurirsi in pochi click

  • RESPONSIVITÀ: ricordiamo sempre che la maggior parte del traffico avviene da dispositivi mobili. Chi non apre la propria casella di posta elettronica dal proprio smartphone durante un viaggio in autobus, in metro o sul treno? Se la nostra email sarà responsiva, convertire chi la apre in un cliente sarà più facile

  • TONO DI VOCE: troviamo il tono di voce adatto al target che abbiamo scelto per la nostra campagna. Non usiamo un linguaggio distaccato e robotico, siamo umani, no?

  • BUONA SCRITTURA: non diamo mai per scontato che una scrittura semplice, pulita e chiara costituirà senza dubbio un’arma a nostro favore, perché ci permetterà di prendere per mano il nostro probabile cliente e di condurlo nel nostro mondo

  • EDUCAZIONE: un buon email marketing è basato sul concetto di permesso. Non parlerò in questo post di un argomento così delicato e complesso, ma non posso esimermi dal menzionarlo. Cerchiamo di essere prima di tutto corretti con le persone che siamo interessati a coinvolgere nella nostra campagna. Lo spam, si sa, non piace a nessuno. Evitiamolo.



[Photo credit: Freepik]